A Giove le 'panchine condivise'

Due 'panchine condivise', di colore giallo, pensate per chi cerca un passaggio, per chi non ha l'auto oppure non può usarla o per chi non può utilizzare i mezzi pubblici perché, magari, al momento non ci sono corse: è l'innovativo progetto del Comune di Giove che, sul modello di quanto già realizzato nel Canton Ticino, vuole essere un esempio di best practice e di mobilità alternativa. Il servizio, basato sulla libera volontà dei cittadini, è a titolo gratuito e si presenta come integrazione al trasporto pubblico. Vicino alle panchine il Comune ha affisso cartelli esplicativi su come utilizzare il servizio. Sedendosi, si può attendere che un automobilista si fermi per dare un passaggio. "E' un modello di buona pratica che abbiamo voluto mettere in atto - commenta il sindaco, Alvaro Parca - sul modello di quanto già avviene in molte città europee dove l'iniziativa funziona in modo soddisfacente".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. ViterboNews24
  2. Il Messaggero
  3. Il Messaggero
  4. Il Messaggero
  5. NewTuscia

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Ponzano Romano

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...